POETICA DEI SOGNI E LA POLVERE/11 -oltre il cancello

(dal quaderno dei sogni del 2004 – tracce, schizzi, punti di sutura – storia di una separazione per mancanza d’amore) AGOSTO “Un po’ fuori dal mondo io ci sto bene. Sdraiata sotto costellazioni di amarene mature nel giardino delle delizie, sputo i noccioli dei miei supplizi. Se non m’importa di approfondire strade al di là […]

POETICA DEI SOGNI E LA POLVERE/9 – scritti nei cassetti

  testo e immagine del 1997 – io in purgatorio casalingo amoroso – domenica prima di un esame   tu che lavi i piatti era buono sì è carino il discorso lo fai così pubblico guardati ma no che paura? parlerai piano scandendo il messaggio bene ombelico di fuori ma dai! dove avrò messo la […]

UNA FIABA DI 90 ANNI – dal laboratorio con anziani

Sto preparando una presentazione per chiudere in bellezza il laboratorio di 12 incontri in perfetto stile FAVOLESVELTE, connubio di #narrazione e #arte, che ho condotto presso una struttura per anziani del torinese. L’età dei partecipanti oscilla tra gli 80 e i 97 anni. Voglio regalarvi una delle favole che racconterò domani pomeriggio alla festa che […]

FAVOLA ILLUSTRATA DA MIO FIGLIO – storie di pesci, granchi e pomodori di mare

Buongiorno a tutti, cari lettori di Favolesvelte! Sono tornata in città. Siamo tornati. Io, mio marito, mio figlio e i tre gatti che ci ospitano qui a Torino. Lo sapete, vero, che i veri proprietari di qualsiasi appartamento con gatti sono proprio i gatti? Come sono andate le vostre vacanze? Ne avete fatte tante? No? Siete […]

TRE REGALI DI PEGASUS – la voce di Ivo De Palma per Favolesvelte

L’ho visto arrivare in silenzio. Ho pensato: “Ma chi è? L’ho già visto da qualche parte, l’ho visto più volte in giro per eventi, sono davvero una pessima fisionomista, oltremodo orba…!” Si è seduto abbastanza vicino al gruppetto “scrittrice (io) e presentatori della serata” alla Libreria Golem – sede della casa editrice che ha fatto […]

MOTHERLINE – due memorie, o forse son poesie

NONNA L’infermiera più bella dell’ospedale, dicevano. I medici facevano la fila, e le proposte di matrimonio, e i cuori palpitanti. Ma lei no. Lei scelse l’uomo con il fiore all’occhiello e il pollice verde, l’uomo appassionato di costellazioni, quello che costruiva aerei per la ditta Caproni. Quello zoppo, per via della poliomielite. Angela, occhi di […]

I RACCONTI DEL CAPPELLO/Perché piangi, Ermafrodito?

  “Perché piangi?” – La donna fece finta di non aver udito la risposta precedente, adducendo come scusa una sordità congenita, ma la realtà era un’altra. Lei aveva capito benissimo qual era il problema e la faccenda era evidente, scritta a chiare lettere per essere vista da tutti gli uomini, dalle donne e soprattutto dagli […]

I RACCONTI DEL CAPPELLO/Terra! Terra! – (Ode a Genova)

Come un tema in classe, come una lettera scritta a mano. L’idea di partire per Genova mi solletica il Puer creativo, il fanciullo psichico nostalgico, il navigatore cocciuto e indefesso con quella voglia di porto che non si realizza mai. L’Ulisse interiore mi fa ciao con la mano. E’ l’eterno pirata, l’errante che solca i […]

I RACCONTI DEL CAPPELLO/Mercurio – storia di un monello

  “Monello, monello, quel tipo col cappello!“ Mercì canticchiava un motivo a onor di se stesso, tra sé e sé, mentre l’alba spalmava Torino di polveri sottili color malva e pericoloso particolato al miele. Una meraviglia. “Meraviglioso davvero” – sussurrò il monello storcendo il naso – “calcolando che proprio ieri, a ridosso delle elezioni comunali, […]

I RACCONTI DEL CAPPELLO/Saturno – storia brevissima

L’entusiasmo adolescente del mese di aprile ha schiaffeggiato il parco di erbacce premature, di canne al vento, di macchie giallo oro e rosa fucsia. L’erba irritata litiga con i nuvoloni che si addensano a Sud-Ovest in un’alchimia di verde fosforo e miele. Lungo i vialetti si attardano il tipo sportivo, il padrone del cane, lo […]